Per l’ANVUR lista ufficiosa di 15 membri (2 da Bologna) tra cui il Ministro sceglierà 7 nomi Stampa
Il comitato d'esperti guidato da Salvatore Settis, ex direttore della Normale di Pisa, avrebbe scelto i quindici candidati per l'Anvur, l'agenzia per la valutazione del sistema universitario, tre donne e dodici uomini, ma la lista non è ancora ufficiale. Secondo indiscrezioni l'unico nome noto è quello di Fiorella Kostoris, economista, docente della Sapienza. Alla lista dei quindici il comitato è arrivato esaminando più di 300 domande. Adesso il ministro Gelmini dovrà scegliere sette nomi e i sette eleggeranno fra loro il presidente. Da regolamento, nell'Anvur ci dovranno essere almeno due donne e quindi delle tre candidate solo una potrebbe restare fuori. Oltre alla Kostoris i nomi in lizza sono Gloria Pungetti, che arriva da Cambridge e si occupa di geografia umana, e Anna Laura Trombetti, che insegna storia a Bologna. Tre gli ingegneri: Sergio Benedetto, del politecnico di Torino, Alberto Felice De Toni, docente a Udine, e Andrea Bonaccorsi, che insegna a Pisa. C’è poi il fisico Stefano Fantoni, della Sissa di Trieste, la scuola internazionale superiori di studi avanzati. Due gli astrofisici: Giovanni Bignami, docente a Pavia, e Nazzareno Mandolesi del Cnr di Bologna. Per la medicina i professori in lizza sono Giuseppe Paolisso, della seconda università di Napoli, e Carlo La Vecchia, della Statale di Milano, mentre per medicina veterinaria il nome è quello di Massimo Castagnaro, ordinario a Padova. Restano Agostino Cortesi (matematica a Venezia), Giacinto Della Cananea (diritto a Roma Tor Vergata) e Andrea Graziosi (storia alla Federico II di Napoli). La lista dei quindici non è stata ancora firmata dal comitato d'esperti che l'avrebbe informalmente trasmessa al ministero dell'Istruzione. Per l'ufficialità bisogna aspettare una decina di giorni.
(L. Salvia, Corsera 02-01-2011)