Home
MEDICI RIVOLUZIONARI. LA SCIENZA MEDICA DAL DUECENTO ALLA GRANDE GUERRA PDF Stampa E-mail

Autore/Curatore: Redazione de Il Bo Live. Collana I Libri de Il Bo Live, Padova University Press, 2019, pg. 244.
La medicina moderna non nasce in un tempo, ma in un luogo: la città di Padova. Tra le aule della sua università, tra le mura del teatro anatomico, in mezzo alle piante officinali dell'Orto botanico e, chiaramente, nei suoi ospedali, è lì che prendono forma quei saperi sui quali ancora oggi si imperniano la teoria e la pratica medica. Medici rivoluzionari. La scienza medica a Padova dal Duecento alla Grande guerra accompagna il lettore in un percorso lungo sette secoli, fatto di scoperte, inciampi e innovazioni rivoluzionarie. Tra le sue pagine il lettore troverà lo studente taciturno che nel Cinquecento si laurea a Padova e cambia il modo di fare anatomia. Si racconta di un astronomo che studia da dottore e di un medico accusato di eresia. Si narra il delitto di un professore, ucciso al tramonto dietro la Basilica del Santo. C'è la storia del medico che visita ogni officina, anche la più umile, per capire il rapporto tra lavoro e malattia. E poi quelle di tanti altri che con dedizione e ardore hanno scritto la storia della medicina. "Leggere questo volume è soprattutto scoprire aspetti, talora poco conosciuti, di medici rivoluzionari che hanno sfidato lo status quo mettendo in dubbio nozioni date per acquisite da secoli" scrive Rosario Rizzuto.
"Da Girolamo Fabrici d'Acquapendente, con il primo teatro anatomico stabile del mondo, al suo allievo William Harvey, che descriverà il sistema circolatorio, ad Andrea Vesalio, con le splendide tavole dedicate al corpo umano, A tanti altri ancora. Non c'è dubbio: il cuore pulsante della medicina moderna batte a Padova" scrive Pietro Greco. (F: Presentazione dell'editore, aprile 2020)