Home UE. ESTERO UK. L’UNIVERSITÀ DI CAMBRIDGE PIANIFICA DI TENERE LE LEZIONI ONLINE PER L’INTERO ANNO ACCADEMICO 2020-2021 A CAUSA DEL CORONAVIRUS

Newsletters

Iscriviti alle newsletter e riceverai una mail di notifica sugli aggiornamenti del sito
UK. L’UNIVERSITÀ DI CAMBRIDGE PIANIFICA DI TENERE LE LEZIONI ONLINE PER L’INTERO ANNO ACCADEMICO 2020-2021 A CAUSA DEL CORONAVIRUS PDF Stampa E-mail

Un portavoce dell'ateneo ha dichiarato: "Dato che è probabile che il distanziamento sociale continuerà ad essere richiesto, l'università ha deciso che non ci saranno lezioni frontali durante il prossimo anno accademico". Una notizia a prima vista scioccante che merita qualche riflessione, a partire dalla preoccupazione: sarà il coronavirus il killer dell'università così come la conosciamo da mille anni? A Cambridge si prevede già che le iscrizioni diminuiranno, con una riduzione del numero di studenti stranieri, invertendo così la tendenza degli ultimi anni di aumento continuo di iscritti in tutte le università del Regno Unito, specialmente di quelli provenienti dalla Cina. Ciò stabilmente crea per il sistema universitario britannico un flusso di entrate considerevole giacché gli studenti stranieri pagano tasse universitarie più elevate e queste entrate sono stimate in forte contrazione nel prossimo anno accademico. Appare evidente che l'Università di Cambridge, una delle più prestigiose al mondo – terza nello Shanghai ranking e settima nel QS university world global ranking – con i suoi 18.000 studenti di cui quasi 4.000 stranieri che provengono da 120 Paesi, può anche permettersi la flessione di un anno accademico, riducendo prestazioni e costi, in attesa della prevedibile ripresa nel 2022. Ma non per tutti valgono le stesse considerazioni (F: F. Valataro, FQ 26.05.20)

 

Chi è online

 21 visitatori online
2912982
oggioggi31
ieriieri69
questa settimanaquesta settimana169
questo mesequesto mese2450
tutti i giornitutti i giorni2912982
Your IP:3.237.254.197

Universitastrends su Twitter