Home

Informazioni Universitarie

ALTRI PROPOSITI DEL GOVERNO SU ANVUR, DOTTORATO, RICERCATORI, DIRITTO ALLO STUDIO PDF Stampa E-mail

Va rivisto il ruolo dell'ANVUR. Da organismo di controllo preventivo e di controllo sulle attività e sui processi, deve diventare – com'è laddove esistono sistemi analoghi – un organismo di controllo sui risultati con meno burocrazia e meno complicati algoritmi.
È ferma intenzione del Ministro proporre percorsi di dottorato in collegamento stretto tra università e imprese. È necessaria cioè una sempre maggiore integrazione della figura del dottorato con l'impresa.
Il Governo intende risolvere la questione dei ricercatori a tempo indeterminato. Si tratta di dare finalmente attuazione a quanto era stato previsto dell'articolo 29, comma 9 della Legge 240 e che mai è stato attuato. Dobbiamo nel contempo aumentare lo stanziamento per i ricercatori di fascia B. Per quanto riguarda il diritto allo studio il MIUR si sta adoperando per riuscire ad erogare per la prima volta il saldo del 2018 entro l'esercizio corrente.
(Fonte: Dal discorso tenuto dal prof. Giuseppe Valditara - capo dipartimento per la formazione superiore e per la ricerca del MIUR - all'inaugurazione dell'a.a. 2018-2019 del Politecnico di Torino, dic. 2018)