Home

Informazioni Universitarie

LA RICERCA SCIENTIFICA NELL’ERA DEI BIG DATA. Cinque modi in cui i Big Data danneggiano la scienza, e come salvarla PDF Stampa E-mail

Autore: Sabina Leonelli. Ed. Meltemi Press, 2018.
L'affidabilità e la legittimità della ricerca scientifica, e della conoscenza che ne viene tratta, è più che mai in discussione in Europa e negli Stati Uniti. Allo stesso tempo, stiamo assistendo a una vertiginosa innovazione tecnologica nella produzione, comunicazione e analisi dei dati usati per scopi scientifici, accompagnata da un'enfasi crescente sul ruolo dell'intelligenza artificiale nell'interpretare i dati e nel facilitare la produzione di conoscenza. Il libro esamina queste tendenze apparentemente opposte, esamina la storia e l'epistemologia dei dati scientifici e mostra come l'adozione dei Big Data pone tante opportunità quanti rischi per la credibilità e la qualità del sapere scientifico che viene prodotto. I rischi possono essere evitati tramite l'integrazione dell'etica nel lavoro scientifico e la riforma della partecipazione sociale nella produzione, gestione e interpretazione dei dati. (Fonte: presentazione dell'editore)