Home

Informazioni Universitarie

SISTEMA CRUI-UNIBAS, UN “SISTEMA DI SUPPORTO ALLA VALUTAZIONE DELLA PRODUZIONE SCIENTIFICA DEGLI ATENEI” PDF Stampa E-mail

Si torna a parlare del sistema CRUI-UniBas, un "sistema di supporto alla valutazione della produzione scientifica degli Atenei". Si tratta di un sistema a pagamento per la valutazione della ricerca delle università che consentirebbe di eseguire procedure sul Modello dell'ASN, di FFABR e della VQR 2011-2014, in cui "per poter effettuare valutazioni automatizzate su larga scala, i criteri della VQR vengono complementati con regole opportune per eliminare la necessità di effettuare interventi di peer-review". Da una lettera aperta con 172 firme inviata il 12 aprile 2018 al Prorettore alla Ricerca e al Governo dell'Università di Pavia riporto il seguente stralcio:
"Chiediamo che il nostro ateneo ritiri la sottoscrizione al sistema CRUI-UniBas. Non si addice al rango dell'ateneo pavese accodarsi all'uso di "ciechi algoritmi valutativi" che, oltre ad essere controversi dal punto di vista della correttezza scientifica, sono già stati messi all'indice da autorevoli organizzazioni e istituzioni scientifiche, inclusa la Fondazione Nobel, perché ritenuti capaci di infliggere seri danni all'autentica qualità della ricerca.
Piuttosto, muovendosi nel solco della sua tradizione scientifica, il nostro ateneo dovrebbe far valere il suo peso e il suo prestigio affinché le metodologie nazionali di valutazione risultino allineate ai migliori standard internazionali. Un ruolo di stimolo che non è compatibile con la scelta di adeguare la nostra valutazione locale a schemi preconfezionati, già sconfessati dalla comunità scientifica internazionale e, per quanto riguarda l'utilizzo che viene prefigurato, sconsigliati anche dall'Agenzia nazionale di valutazione.
La questione su come si possano o si debbano valutare i ricercatori dell'ateneo pavese non si presta ad essere risolta con l'adozione di meccanismi calati da fuori o dall'alto, tanto più se in contrasto con le buone pratiche internazionali". (Fonte: Red.ne Roars 18-10-18)