Home

Informazioni Universitarie

TEST D’INGRESSO A MEDICINA IN ALTRI PAESI EUROPEI PDF Stampa E-mail

Un test d’ingresso più o meno difficile c’è dappertutto in Europa, anche se arrivare a frequentare la facoltà di Medicina è un percorso diverso nei differenti Paesi del mondo e anche all’interno dell’Unione.
Francia. L’accesso al primo anno della facoltà di Medicina in Francia è libero. Durante il primo anno, però, c’è una sorta di test di ammissione diviso in due parti, al termine di ogni semestre. Se non si supera bisogna fare di nuovo il primo anno, al secondo fallimento non si può continuare a studiare medicina.
Spagna. C’è un test di ingresso per le facoltà universitarie di Medicina. Molti studenti italiani scelgono però l’Universidad Europea di Madrid, istituzione privata che ha lezioni in spagnolo e in inglese e un test di ingresso considerato superabile.
Belgio. Il test d’ingresso a Medicina è stato introdotto da alcuni anni in Belgio. Nella prova ci sono domande su biologia, matematica, fisica e chimica e sulle capacità di analisi, comprensione e logica dei candidati. Si può provare a dare l’esame d’ingresso solo 2 volte in cinque anni ed è necessario ottenere un punteggio di almeno 10/20 in ciascuna delle due parti del test. I posti disponibili sono divisi tra le Università del Belgio. Il 30% dei posti è riservato a stranieri.
Inghilterra. Tutte le università inglesi sono a numero chiuso, pertanto non c’è un test d’ingresso unico a livello nazionale come in Italia. Ci sono però requisiti specifici, a partire dai certificati di conoscenza della lingua, chiesti da ogni facoltà e ateneo.
Germania. Il corso di Medicina è a numero a chiuso a livello nazionale come in Italia. Il 20% dei posti viene assegnato agli studenti che hanno il voto di maturità più alto. Ogni Ateneo ha autonomia per i criteri di assegnazione del 60% dei posti.
Romania. C’è un test di ingresso e ogni ateneo fissa un limite per gli studenti stranieri. Il test è in lingua rumena, ma è considerato più semplice di quello italiano e vale anche il voto con cui si è usciti dalla scuola superiore.
Albania. L’Università di Tirana, nata da una convenzione tra tre università italiane, Università di Roma Tor Vergata, Università di Bari e Università Statale di Milano, ha corsi in italiano. Secondo i siti specializzati ha un test di ingresso più semplice di quello italiano che verte su conoscenze scientifiche. Costa circa 10 mila euro l’anno e si può completare il percorso di studi in Italia.
(Fonte: C. Pizzimenti, vanityfair.it 17-10-18)