Home

Informazioni Universitarie

NEL 2019 AUMENTERANNO I POSTI PER LA SPECIALIZZAZIONE IN MEDICINA PDF Stampa E-mail

Sulle specializzazioni in Medicina il Governo ha scelto di intervenire già nel 2019 incrementando il numero dei contratti di formazione. A tal proposito ricordiamo che nelle scorse settimane i sindacati hanno chiesto con insistenza un aumento dei posti a disposizione per le specializzazioni così da far fronte al possibile "svuotamento delle corsie" causato dalla Quota 100, con la quale potranno andare in pensione i medici nati nel periodo che va dal 1954 al 1957. Nel dettaglio, come sottolineato dal sindacato Anaao Assomed, "in un solo anno acquisiranno il diritto al pensionamento medici e dirigenti sanitari di ben quattro scaglioni". È anche per far fronte alle uscite non previste che il Governo ha pertanto deciso di mettere mano alle borse per la specializzazione in medicina finanziando un aumento di 900 posti. È l'articolo 41 del testo della Legge di Bilancio ad intervenire sui contratti di formazione specialistica in Medicina. Nel dettaglio, la manovra finanziaria stanzia ulteriori 22,5 milioni di euro per il 2019, più altri 45 milioni per il 2020, 68,4 milioni per il 2021, 91,8 milioni per il 2022 e infine 100 milioni di euro a decorrere dall'anno 2023. Questi fondi si andranno ad aggiungere all'investimento complessivo già previsto di 708 milioni di euro, comportando così un aumento di 900 contratti di formazione specialistica per medici già a partire dal nuovo anno. Per avere conferma dell'aumento di posti per le specializzazioni bisognerà attendere l'approvazione definitiva del testo, prevista per la fine dell'anno. (Fonte: money.it 02-11-18)