Home

Informazioni Universitarie

EUROPEAN RESEARCH COUNCIL (ERC). STANZIATI 580 MILIONI PER AVVIARE LA CARRIERA DI ALMENO 290 RICERCATORI PDF Stampa E-mail

Saranno almeno 290 i giovani ricercatori ad avvalersi dei fondi messi a disposizione dall'Erc per mezzo del bando «Starting Grant 2019». L'importo massimo concesso a ogni «Principal Investigator» è pari a 1 milione e mezzo di euro. Sovvenzione che verrà suddivisa per un tempo massimo di 5 anni e sarà passibile di riduzione pro rata temporis in caso di progetti di durata inferiore. A tale cifra si aggiungeranno ulteriori 500 mila euro nel caso in cui si palesi la necessità di coprire forti spese di startup. Specialmente nell'eventualità in cui i candidati selezionati debbano trasferirsi nell'UE, o in un paese associato, da un paese terzo. O, ancora, per far fronte all'acquisto di attrezzature di rilievo o per garantire l'accesso a grandi impianti. Questo bonus, essendo considerato come una tantum, non potrà essere soggetto alle precedentemente menzionate riduzioni pro rata temporis. La partecipazione al bando è aperta a tutti quei ricercatori che si trovano in fase di avvio di carriera ed impegnati nella realizzazione di un programma di ricerca indipendente o nel cercare di costituire un proprio team. I candidati, inoltre, dovranno aver conseguito il primo dottorato di ricerca in un arco temporale, che spazia dai 2 ai 7 anni, antecedente alla data dell'1 gennaio 2019.