Home

Informazioni Universitarie

TECNOLOGIA BLOCKCHAIN PER LE UNIVERSITÀ PDF Stampa E-mail

La tecnologia Blockchain potrebbe aiutare ad evitare le migliaia di false lauree che sono conseguite in tutto il mondo ogni anno. Ma non sono solo questi i vantaggi e gli utilizzi di questa tecnologia che si sta diffondendo in tutto il mondo. Blockchain è la tecnologia che alcuni ritengono possa scuotere il sistema bancario, le valute e la natura stessa dei contratti commerciali, compresi quelli fiduciari. Può essere usata per creare una sorta di libro digitale che registra l'acquisto e la vendita, chi possiede cosa, o anche la provenienza di oggetti o beni di lusso come ad esempio diamanti. La rilevanza di questo aspetto, per le università, potrebbe non essere immediatamente evidente. Ma alcuni studi fatti da accademie e istituzioni stanno ottenendo ottimi risultati sperimentando modi in cui la blockchain può essere utilizzata nell'istruzione universitaria. Nella loro forma più modesta, considerano la blockchain un modo utile per tagliare i costi amministrativi e rendere più sicuri i "registri di laurea". In maniera più ambiziosa, invece, la blockchain potrebbe accelerare la dissipazione del concetto delle "università come istituzioni" e contribuire a inaugurare un sistema in cui i professori stessi convalidano la conoscenza degli studenti in maniera diretta.
Secondo John Domingue, direttore del Knowledge Media Institute presso la Open University del Regno Unito, la tecnologia potrebbe essere usata per creare un libro digitale di titoli accademici sicuro e pubblicamente accessibile, in base al quale le università registrano un diploma di laurea sulla blockchain, in teoria rendendo inutile per ogni azienda il dover ricontrollare che i nuovi dipendenti non abbiano mentito sui loro CV. (Fonte: Corriere Università 25-07-18)