Home

Informazioni Universitarie

I PILASTRI DI HORIZON EUROPE 2021-2027 PDF Stampa E-mail

Luigi Nicolais in un convegno al Bo ha illustrato i 3 pilastri di Horizion Europe (2021-2027), il programma europeo di finanziamenti alla ricerca che sostituisce e rinnova Horizion2020 (2014-2020). "È stato approvato un budget di 100 miliardi di euro (80 quelli del precedente quadro, ndr) e insieme alla mobilità la ricerca è l'unico settore che ha visto un aumento". Dei tre pilastri, Open Science, Open innovation, e Global challenges and industrial competitiveness, il secondo sarà il punto di riferimento per le innovazioni ad alto potenziale. Lo European Innovation Council in particolare sarà lo strumento che prevede finanziamenti veloci e flessibili e il coinvolgimento di investitori privati; sarà il punto di riferimento per lo sviluppo di tecnologie ad alto impatto (tecnologie breakthrough e market creating) e per le aziende che hanno il potenziale di scalare velocemente il mercato.
"In Italia la ricerca funziona bene, non funziona altrettanto bene il trasferimento, ovvero la trasformazione della ricerca in ricchezza" ha detto Luigi Nicolais. "L'università oggi ha bisogno di un organo snello e veloce per sviluppare le potenzialità di un prodotto, una volta individuate. Serve a ridurre le distanze tra università e mondo industriale. Serve a superare quella che gli americani chiamano la 'valle della morte', ovvero l'ingresso nel mercato, riuscire a trasformare con successo la ricerca in prodotto". (Fonte: F. Suman, IlBo 22-05-17)