Home
NO TAX AREA AL DEBUTTO. INTERESSATO QUASI UN TERZO DEGLI STUDENTI ISCRITTI PDF Stampa E-mail

Con il debutto dello "Student act", nell'anno 2017/18 un iscritto su tre rientra di diritto nella no tax area, l'esonero totale dai contributi universitari, previsto dalla legge di Bilancio del 2017, riconosciuto a chi ha determinati requisiti di reddito e di merito. Per aver diritto all'esonero totale è necessario essere iscritti non oltre il 1 anno fuori corso e aver maturato un numero minimo di crediti. Proiettando il numero a fine anno - e dato che il grosso delle autocertificazioni viene presentato nella seconda metà dell'anno - al 31 dicembre 2017 il totale degli Isee fino a 15mila euro dovrebbe avvicinarsi a quota 600mila: quasi un terzo degli oltre 1,6 milioni di iscritti all'università. Dopo il primo anno di corso per beneficiare dell'esonero non basta però il solo requisito economico, ma occorre ottenere un certo numero di crediti formativi e non superare il primo anno fuori corso. Il merito, insomma, può assottigliare un po' la platea degli esonerati. (Fonte: Elaborazione del Sole 24 ore su dati INPS, MIUR e forniti dagli atenei, 04-12-17)