Home

Informazioni Universitarie

OCCUPAZIONE GIOVANILE. IL VANTAGGIO DELLA STEM PDF Stampa E-mail

Da un lato ci sono aziende che in tempi di vacche magre massimizzano i profitti, dall'altra un sistema formativo che investe poco e fatica ad avvicinare scuole e università al mondo del lavoro. La prossima Finanziaria introdurrà uno sgravio fiscale per chi investe in formazione: non basta, ma è pur sempre un passo avanti. Poi però ci sono le scelte individuali. Siamo giustamente affezionati a una cultura umanistica che ci ha dato gloria nei secoli. Ma se l'obiettivo è un lavoro retribuito occorre fare i conti con la realtà. L'ultimo rapporto Ocse rivela che i giovani italiani laureati nell'area che occupa di più, la «Stem» (scienze, tecnologia, ingegneria e matematica) sono il 25 per cento del totale contro il 37 per cento della Germania. Anche questo spiega perché a tre anni dalla laurea gli under 35 occupati sono appena il 57 per cento: nell'Unione a 28 superano l'80 per cento, in Germania il 92. (Fonte: www.lastampaitilettere 22-11-2017)