Home
LA CLASSIFICA DEI DOTTORATI. A ROMA, BOLOGNA E PADOVA I DOTTORATI MIGLIORI PDF Stampa E-mail

Una classifica spiega quali università abbiano i migliori dottorati. Sono il terzo livello di studi, massimo grado di istruzione universitaria nonché passaggio naturale e ultimo verso il lavoro accademico o comunque di ricerca. Il ministero dell'Istruzione in queste settimane ha inviato ai singoli atenei le tabelle - classifiche, appunto - che assegnano un punteggio alle strutture e ne giustificano il loro finanziamento (la torta dei dottorati di ricerca vale 133 milioni di euro, il 2 per cento dell'intero Fondo di finanziamento ordinario). L'indicatore finale - summa e media dei cinque parametri con cui si valutano le borse post-laurea -, dice che l'università migliore sui dottorati è la Sapienza di Roma con il 7,79 per cento nella media ponderata, poi Bologna con il 5,88 per cento, quindi Padova con il 5,66, quarta Roma Tor Vergata con il 4,36 per cento e quinta Genova (4,19). Seguono, appaiate, l'Università di Torino e il Politecnico di Milano. I cinque parametri con cui nel 2017 si sono valutati i "migliori dottorati per università" sono: la qualità della ricerca svolta dai membri del collegio dei docenti (i ricercatori scelti, su indicazione interna), criterio che da solo pesa per la metà. Quindi, il grado di internazionalizzazione delle ricerche (10 per cento), il livello di collaborazione con il sistema delle imprese (10 per cento), l'attrattività del dottorato (un ateneo capace di richiamare il dottorando che si è laureato altrove, per esempio: vale il 10 per cento) e il numero degli iscritti ai cicli di dottorato (20 per cento). (Fonte: C. Zunino, R.it Scuola 20-10-17)