Home
INTERI EDITORIAL BOARD SI DIMETTONO DA IMPORTANTI RIVISTE E NE FONDANO NUOVE AD ACCESSO APERTO PDF Stampa E-mail

Paola Galimberti su Roars riferisce: Nel 2015 l’intero board della rivista di Elsevier LINGUA rassegna le dimissioni e fonda una nuova rivista ad accesso aperto Glossa. Nel 2017 l’intero board della rivista di Springer Journal of Algebraic Combinatorics rassegna le dimissioni e fonda una rivista analoga Algebraic combinatorics. A differenza della rivista di Springer che chiedeva 3.000 Euro per la pubblicazione degli articoli ad accesso aperto, la nuova rivista non avrà costi per gli autori. La Open Access Directory riporta una ventina di casi analoghi a partire dal 1989 con le motivazioni per le dimissioni dei board. Cosa ha spinto questi ricercatori a dimettersi dal ruolo di prestigio in una rivista prestigiosa per fondarne un’altra uguale dal punto di vista dei filtri e della qualità del board, senza alcun tipo di indicatore bibliometrico per ora, ma finalmente libera dai vincoli (contrattuali e sui diritti d’autore) imposti dagli editori? Certamente il costo esagerato degli abbonamenti e il non meno esagerato costo delle Article Processing Charges ha indotto nei membri del board una vera e propria ribellione e la volontà di riprendere il controllo sugli esiti della attività di ricerca della propria comunità scientifica. (Fonte: P. Galimberti, Roars 12-08-17)