Home

Informazioni Universitarie

SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE MEDICA. «UNA SU DIECI NON È IN REGOLA». LA PROPOSTA DELL'OSSERVATORIO AI MINISTERI: 135 NON VANNO AUTORIZZATE PDF Stampa E-mail

È la prima volta che le scuole di specializzazione sono censite e valutate in base a criteri precisi. Risulta che una scuola di specializzazione su dieci che oggi in Italia prepara i giovani medici alla professione è senza i requisiti minimi di qualità. E quanto emerge da documenti riservati all'esame del ministero della Salute di Beatrice Lorenzin e di quello dell'Istruzione di Valeria Fedeli. Un dossier scottante dove viene messo nero su bianco che 135 scuole di specializzazione su 1.433 non sono in grado di formare al meglio. La convinzione è dell'Osservatorio nazionale della formazione medica specialistica, una costola tecnica dei due ministeri. Il parere l'ha stilato dopo un lavoro di due anni sulla base di criteri come la presenza di spazi adeguati e laboratori specifici nelle sedi universitarie, la garanzia di standard assistenziali di alto livello negli ospedali dove viene svolto il tirocinio. (Fonte: G. Fregonara e S. Ravizza, CorSera 21-08-17)