Home
ENTI PUBBLICI DI RICERCA. STABILIZZAZIONE DEI PRECARI DELL’ISS E DELL’ISTAT PDF Stampa E-mail

Con l’approvazione del maxiemendamento al Senato (16 febbraio 2017) si chiude la partita del Milleproroghe. I punti più qualificanti per gli Enti Pubblici di ricerca sono quelli volti a favorire la stabilizzazione dei precari dell’Iss e dell’Istat, attraverso un aggiornamento degli strumenti previsti dal decreto D’Alia sul reclutamento speciale. Emendamenti che vanno nella direzione giusta, ma che non risolvono il problema del precariato negli altri Enti di ricerca, che restano fuori da questo provvedimento e per i quali avevamo chiesto un intervento che li comprendesse tutti. La recente emanazione del D.lgs. 218/2016 di semplificazione delle norme relative al funzionamento degli enti pubblici di ricerca e l’attenzione registrata in fase di discussione parlamentare sul decreto, le novità introdotte in tema di programmazione del fabbisogno, il superamento delle piante organiche e la programmazione a budget, avrebbero voluto un provvedimento specifico che permettesse la stabilizzazione di tutti i precari della ricerca. (Fonte: Flc Cgil 17-02-17)